I personaggi maschili della mitologia greca – Parte I

Oggi iniziamo a parlare dei principali personaggi maschili della mitologia greca. Come abbiamo fatto per le eroine, divideremo la rassegna in tre puntate, in ognuna delle quali ci focalizzeremo su 4 eroi.

I primi personaggi di cui parliamo sono: ULISSE, BELLEROFONTE, PARIDE e GIASONE.

ULISSE

Re di Itaca, sposò Penelope da cui ebbe un figlio, Telemaco. Allo scoppiare della guerra di Troia, fu costretto a partire e a lasciare la famiglia. La sua astuzia si rivelò vitale per la vittoria dei greci. Fu Ulisse, infatti, a ideare lo stratagemma del cavallo di legno. Anche noto come Odisseo, il suo viaggio di ritorno a Itaca è narrato nel poema di Omero intitolato Odissea.

FORZA: ****

BELLEZZA: ***

ARMA SPECIALE: astuzia

BELLEROFONTE

Era il principe di Corinto. Il suo vero nome era Ipponoo ma, dopo aver ucciso per errore il fratello Bellero, assunse il nome di Bellerofonte. Riuscì a domare il cavallo alato Pegaso, grazie all’aiuto della dea Atena, e insieme a lui sconfisse avversari che sembravano invincibili, uno tra tutti la terribile Chimera. Osò sfidare Zeus e per questo fu condannato a vagare per il mondo zoppo e cieco fino alla fine dei suoi giorni.

FORZA: ****

BELLEZZA: **

ARMA SPECIALE: Pegaso

PARIDE

Figlio di Priamo, re di Troia. Fu abbandonato alla nascita e allevato da un pastore. Il suo amore per Elena, moglie del re di Sparta, fu la causa scatenante della guerra di Troia, al termine della quale Paride uccise Achille colpendolo al tallone con una freccia avvelenata.

FORZA: **

BELLEZZA: ****

ARMA SPECIALE: arco e frecce

GIASONE

Principe tessalo, fu allevato e istruito dal centauro Chirone, dopo che suo padre fu detronizzato dal fratello Pelia. Insieme agli Argonauti, affrontò un viaggio lunghissimo e pieno di ostacoli per recuperare il mitico Vello d’oro e tornò vincitore. Coraggioso e ambizioso, sapeva sfruttare le capacità degli altri a suo vantaggio. Sposò la maga Medea.

FORZA: ***

BELLEZZA: ****

ARMA SPECIALE: coraggio