CASI

In latino ci sono 6 CASI:

NOMINATIVO, GENITIVO, DATIVO, ACCUSATIVO, VOCATIVO, ABLATIVO

Ognuno ha un suo valore sintattico e conduce ad una traduzione differente. Vediamoli nel dettaglio: 

NOMINATIVO = i sostantivi al caso nominativo possono svolgere le seguenti funzioni: 

  1. soggetto 
  2. complemento predicativo del soggetto (che cosa? come?)
  3. parte nominale del predicato nominale
  4. attributo del soggetto

GENITIVO = i sostantivi al caso genitivo possono svolgere le seguenti funzioni: 

  1. complemento di specificazione (di chi? di che cosa?)
  2. complemento di qualità (come?)
  3. complemento partitivo (tra chi? tra che cosa?)

DATIVO = i sostantivi al caso dativo possono svolgere le seguenti funzioni: 

  1. complemento di termine (a chi? a che cosa?)
  2. complemento di vantaggio/svantaggio (per chi? per che cosa?)

ACCUSATIVO = i sostantivi al caso accusativo possono svolgere le seguenti funzioni: 

  1. complemento oggetto (chi? che cosa?)
  2. complemento predicativo dell’oggetto (che cosa? come?)
  3. accusativo di relazione

VOCATIVO = i sostantivi al caso vocativo possono svolgere le seguenti funzioni: 

  1. complemento di invocazione

ABLATIVO = i sostantivi al caso ablativo possono svolgere le seguenti funzioni (TUTTE!!!): 

  1. complemento di causa (a causa di chi? a causa di che cosa?)
  2. complemento di compagnia/unione (con chi? con che cosa?)
  3. complemento di mezzo (per mezzo di chi? per mezzo di che cosa?)
  4. complemento di modo (come?)
  5. complemento d’agente o di causa efficiente (da chi? da che cosa?)
  6. complemento di limitazione (in che cosa?)
  7. complemento di qualità fisica (come?)
  8. complemento di luogo (dove? da dove)
  9. ecc. ecc.